Rodolfo Falcone è country manager di Commvault Italia

I piani di Falcone per Commvault Italia sono, tra gli altri, raddoppio del personale di vendita e di supporto (che porterà a breve a dieci persone il personale della filiale) e raddoppio del fatturato da 5 milioni a 10 di euro.

rodolfo-falcone_tLa filale italiana di Commvault ha un nuovo country manager: si tratta di Rodolfo Falcone che assume la carica dopo tre anni trascorsi alla guida di Check Point Software.

Nell’assumere questo ruolo, Falcone ha delineato le linee  guida del suo nuovo incarico che in sintesi prevedono, oltre alle responsabilità delle attività nazionali dell’azienda, un espansione delle attività commerciali, una semplificazione del canale distributivo e dei reseller in un’ottica di maggior attenzione ai servizi  e alla guida delle attività mirate alle aziende medio grandi, da sempre il nucleo della presenza di Commvault in Italia che ha fatto registrare risultati di  crescita doppia cifra.

I piani sono ancora più ambiziosi con un raddoppio del personale di vendita e di supporto (che porterà a breve a dieci persone il personale della filiale) con l’obiettivo di un raddoppio anche del fatturato da 5 milioni a 10. I 150 large account italiani saranno approcciati direttamente da Commvault, mentre  un compito particolare che Falcone si è dato è di cominciare a esprimere  meglio sul mercato italiano il brand Simpana. Il nome si riferisce alla piattaforma di backup e archiviazione di Commvault giunta alla versione 10.

L’occasione offerta dal mercato è particolarmente ghiotta tenuto conto della crescita delle informazioni provenienti anche dai dispostivi mobili che richiedono al contempo di essere protette con il backup e di essere immediatamente disponibili a richiesta su ogni dispositivo. Per questo l’offerta di Commvault si sta spostando dalle funzionalità di data protection a quelle di data management avvicinandosi alle problematiche di tipo applicativo.

La nomina arriva con la partenza del nuovo anno fiscale di Commvault in cui la società sarà impegnata in un’attività di semplificazione dei suoi partner con l’intenzione di mantenerne almeno 15 di pregio a coprire l’aera del nord Italia. Sta per essere annunciato un nuovo programma di canale che ha come obiettivo la crescita della marginalità del partner in funzione del venduto.

Falcone ha dichiarato la sua intenzione di qualificare la offerta con la formula di “vendere insieme le licenze, ma lasciare ai partner l’erogazione dei servizi. I nostri principali concorrenti di maggiori dimensioni sono tutti organizzati per l’erogazione diretta dei loro servizi. Noi li vogliamo lasciare a i partner”. Questi ultimi poi dovranno farsi da tramite dell’offerta Simpana anche verso le realtà aziendali medio piccole.

Per i service provider che vorranno adottare questa piattaforma è disponibile un listino e un contratto specifico.

Per le realtà medio piccole Commvault ha messo a punto una soluzione pacchettizzata che arriverà a breve anche in Italia. Il pacchetto  intende radunare in un’unica offerta soluzioni specifiche per la protezione, l’archiviazione e l’analisi dei dati.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...